Home » Progetti » Perire per poi Rinascere
Una mano al collo che stringe a tal punto di credere di non avere più nulla da dare alla vita, di aver fatto e dato abbastanza fino a quel momento e nulla più. Una mano che può raffigurare una violenza subita, un male assoluto, un attacco di panico soffocante, un genitore che vuole eliminarti dal mondo. Un volto provato da troppe cose, un numero inquantificabile di porte chiuse, di momenti difficili. Sentirsi la solitudine cucita addosso, la sofferenza di quegli attimi, la consapevolezza che non sarai più la stessa.PRIMA
La rinascita: Narciso. Da quella morsa al collo ci si è liberati con un calcio violento, allontanando il nemico perchè c'è tanto ancora da fare e dare. Tanto da proteggere e costruire. Tanto da dimenticare e ricreare. Non poteva finire lì, non in quell'istante e non in quel modo. La vita è una e non possiamo farcela spezzare, siamo più forti e possiamo DOBBIAMO reagire. Oggi sono cambiata, maturata, posseggo una luce diversa anche se dentro e fuori porto ferite visibili che solo il tempo e la giusta terapia potranno rimarginare: amore e sostegno. Ma soprattutto, parlarne con chi può aiutarti. Grazie!DOPO

Perire per poi Rinascere

Partecipante

Nimu Art

Localizzazione

Parma

Probabilmente una storia comune a tante altre, ma unica perchè vissuta sulla mia pelle. Una storia che racconta la me del passato e la me del presente.

143
Condividi su